Il bosco di foglie laccate

Gli alberi corrono su rampe mobili
cadono dal cielo miliardi di matite giganti e
finiamo impalati nel backstage dell’Esorcista

Dopo
venne il tempo delle quartine
e del quartin di vino
quando attraversammo una porta troppo bianca
e seduti ai tavoli pranzavano
Neruda e altri imbrattacarte del Novecento
tutti magnificamente morti
e ci trattenemmo dal provocarli.

Dopo siamo nati.

Ricordo la tua pelle di gabbiano
Clarissa infilava una mano tra le gambe
giocando a fare la prestigiatrice
Non ricordavo più molto della vita precedente
solo sensazioni sfumate
trappole di colori in un bosco di foglie laccate
dove maschere di Carnevale si impiccavano a vicenda.

 

Harlock

Harlock è nato a Catania il 5 Marzo 1975. Pubblica le prime poesie sul periodico “Legenda” dell'editore “Pina Catania”. Nel 2003 si piazza al quarto posto nel concorso “Arte e folclore di Sicilia” con la poesia “Con(tro)fusione”. Nel 2006 pubblica con Deadpoet la raccolta di poesie “Versi Diversi Scene Oscene” che viene recensita su “L'Unità”. Nel 2010 pubblica insieme ad altri cinque autori il libro di poesie e racconti “Raudi-Esplosioni dalla periferia” che viene recensito, tra gli altri, dal quotidiano La Repubblica. La poesia “La danza” è stata pubblicata nella rubrica “Dialoghi in versi” del quotidiano La Stampa. E' presente con due poesie nella raccolta “Chiaramonte Gulfi - Città dei Musei” dell'anno 2016.

Lascia un commento

Commenta per primo!

Quali notifiche vuoi?
avatar
500
wpDiscuz

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Voglio maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare la nostra informativa estesa al seguente indirizzo: http://www.tortuca.it/privacy/

Chiudi