L’orrore che non ti aspetti

Se l’orrore fosse solo quello legato a zombi, vampiri, mummie e fantasmi, non ci sarebbe gusto.


Personal Shopper
regia: Olivier Assayas
anno: 2016

Assayas ha conquistato il premio per la Miglior regia a Cannes 2016, con questo thriller-non thriller a sfondo soprannaturale. Detta così, sembrerebbe facile; in verità, Personal Shopper è qualcosa di più sottile e disturbante, che lavora di costante sottrazione. Come Kristen Stewart, stavolta molto convincente.


Le streghe di Salem
titolo originale: The Lords of Salem
regia: Rob Zombie
anno: 2012

Al netto del titolo italiano, “filologicamente” improprio, l’opera più riuscita di Rob Zombie, che dirige la moglie Sheri Moon Zombie in una rêverie demoniaca coinvolgente e gustosamente citazionista. Sia chiaro: anche se all’inizio potrebbe sembrarlo, non è il classico possession movie. Siate pazienti e fiduciosi.


The Eyes of My Mother
regia: Nicolas Pesce
anno: 2016

Una specie di saga familiare al contrario, potremmo definirla; tra chirurgia e tassidermia, in un bianco e nero elegante e allo stesso tempo ossessionante, la bella Francisca (Kika Magalhães) domina la scena dal primo all’ultimo fotogramma. Sorprendente.


Per chi è arrivato fino in fondo… il miglior film “di possessione” mai realizzato rimane questo.

Dr Vero

Avanti, muovi l'alluce...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Voglio maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare la nostra informativa estesa al seguente indirizzo: http://www.tortuca.it/privacy/

Chiudi