La grande bellezza: tre film orientali che tolgono il fiato

Ex oriente lux. Lontani da concetti come trama, storia, contenuto, a cui noi occidentali siamo troppo legati, ad est troviamo haiku di luce, origami visivi, mandala contemporanei in cui perdersi – per poi uscirne con lo spirito diverso. Se avete la giusta predisposizione, e gli occhi (anche quelli dell’anima) ben aperti, difficilmente vedrete cose più belle.


Millennium Mambo
regia: Hou Hsiao-hsien
anno: 2001

La sequenza d’inizio sul cavalcavia (vedi trailer) è una delle aperture più ipnotiche e sublimi della storia del cinema. Dietro le vicende di Vicky divisa tra Hao-Hao e Jack, il film pulsa del battito eterno della giovinezza e del tempo a venire: al suono di dolce techno ci ritroviamo, stupefatti, nel nuovo millennio.


Angeli perduti
regia: Wong Kar-wai
anno: 1995

Un caleidoscopio continuo di luci, inquadrature impossibili, tracce narrative, personaggi che si muovono come schegge impazzite dentro una Hong Kong notturna e ultra-metropolitana. Gemma preziosissima per la sua carica underground e il livello tecnico. Da vedere con l’altrettanto bello Hong Kong Express.


Three Times
regia: Hou Hsiao-hsien
anno: 2005

Shu Qi, Shu Qi, e Shu Qi. Ancora lei, la Vicky di Millennium Mambo. Qui si fa in tre, per un film in tre tempi: dell’amore, della libertà, della giovinezza. Il primo si staglia sugli altri, contagiando lo spettatore con un anelito d’amore così intenso e pulito che ci si ritrova, alla fine, a palpitare insieme ai protagonisti.


Goodbye!

Jet Black

See you back in Ganymede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Voglio maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare la nostra informativa estesa al seguente indirizzo: http://www.tortuca.it/privacy/

Chiudi